Storia e Geografia di Santa Margherita Ligure

STORIA

La scoperta di un’urna cineraria del III secolo con un’iscrizione latina (oggi conservata nella Basilica di Santa Margherita) ha avvalorato l’ipotesi, tuttavia non dimostrata ufficialmente, di un insediamento in epoca romana.

Devastato dai Rotari nel 641, il borgo originario, abitato soprattutto da pescatori e denominato proprio Pescino, subì sino al X secolo numerose incursioni saracene: successivamente divenne feudo della famiglia Fieschi, sino al 1229, quando venne sottomesso alla Repubblica di Genova.

Dal Medioevo in poi risulta che l’abitato era diviso in due borgate principali, Pescino e Corte, spesso divise da vivacissime lotte: entrambe vennero dapprima comprese nel Capitanato di Rapallo, quindi, nel 1797, ottennero amministrazioni proprie.

Nel 1813, sotto il dominio di Napoleone Bonaparte, le due borgate vennero unificate col nome di Porto Napoleone: due anni più tardi, nel 1815, con l’annessione della Liguria al Regno di Sardegna, venne costituito il Comune di Santa Margherita.

Il nome definitivo si ebbe con un Decreto di Vittorio Emanuele II datato 1863.

La città ottenne due stazioni della nascente linea ferroviaria tirrenica Ventimiglia-Roma: con l’avvento di strada carrozzabile per Portofino e ferrovia a Santa Margherita, iniziò il periodo d’oro della Costa dei Delfini, che vide la costruzione di favolose ville e grandiosi alberghi.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale Santa Margherita (denominata la Perla del Tigullio), Portofino e lo splendido borgo di Paraggi diventarono sempre più località turistiche esclusive, ricche di un fascino straordinario che perdura sino ad oggi.

GEOGRAFIA

Santa Margherita Ligure è situata sulla Riviera di Levante in Liguria, nella parte orientale del Promontorio di Portofino e nella parte più interna del Golfo del Tigullio. L’abitato, che dista circa 35 km da Genova, è circondato da colline ricoperte di vegetazione mediterranea sulle quali si trovano ville e giardini con vista sulla Costa dei Delfini, che unisce la città a Portofino.

Il porto è utilizzato per l’ormeggio, accanto ai tradizionali pescherecci, di lussuose imbarcazioni; esso è anche sede di importanti attività legate agli ‘sport del mare (vela, canottaggio e subacquea) e di eventi mondani legati alle grandi regate internazionali ospitate.

Parte del territorio comunale di Santa Margherita Ligure è compresa nel Parco Naturale Regionale di Portofino; lo specchio acqueo antistante il Promontorio di Portofino fa parte dell’Area Marina Protetta di Portofino.

Il comune fa parte della zona geografica chiamata Tigullio.

Potrebbe interessarti